Atto di nomina del comitato per i gemellaggi - Comune di Bagnara di Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Città e territorio - La città - Gemellaggi e ra... - Comitato per i... - Atto di nomina del comitato per i gemellaggi  

Atto di nomina del comitato per i gemellaggi

 

VERBALE DI DELIBERAZIONEDEL CONSIGLIO COMUNALE N.    50
Seduta del  8 luglio 2008
Oggetto: " Istituzione Comitato gemellaggi e patti di amicizia".

L'anno duemilaotto addi' otto del mese di luglio alle ore 20,30 nella Rocca Sforzesca e nella Sala delle adunanze consiliari.Il Consiglio Comunale, previa l'osservanza delle formalità prescritte dalle vigenti disposizioni si è riunito oggi in seduta pubblica.
Eseguito l'appello nominale, risulta:

  PRESENTE ASSENTE
 1) CIARLARIELLO Giovanni X  
 2) FEDERICI Elisa X  
 3) VISENTIN Canzio Giuseppe X  
 4) ERCOLANI Cristiano X  
 5) STAFFA Maria Barbara X  
 6) RICCIPETITONI Antonio   X
 7) BUGANI Fabrizio X  
 8) BEDESCHI Sabrina X  
 9) GUERRA Erich   X
10) FOSCHINI Nereo X  
11) AMADEI Antonietta X  
12) FRANCONE Riccardo X  
13) VALLI Alberto   X

TOTALE PRESENTI N. 10     
Il Presidente Sig. Ciarlariello Giovanni, nella sua qualità di Sindaco, essendo presenti n. 10 componenti sui 13 assegnati al Comune, dichiara aperta la seduta alla quale assiste il Segretario comunale Sig. Marco Mordenti. 
Vengono designati a fungere da scrutatori i Consiglieri Sigg.: -----     
Hanno giustificato l'assenza i Consiglieri: -----

IL CONSIGLIO COMUNALE

- Attesa l'esigenza di promuovere le iniziative di gemellaggio e i patti di amicizia, nel quadro di una corretta tenuta dei rapporti con altre realtà, in Italia e all'estero, aventi caratteristiche simili o comunque interessi convergenti nella valorizzazione dei rispettivi territori (networking );
- Ricordato che in questa fase sono in essere i seguenti rapporti:
-     gemellaggio con il comune tedesco di Adelmannsfelden;
-     protocollo d'intesa con i comuni di Castel del Rio, Palazzuolo sul Senio e Fabbriche di Vallico;
-     ulteriori contatti con il comune francese di St. Drezery;
- Richiamata la delibera di Consiglio comunale del 30 gennaio 2006 a oggetto "Istituzione Comitato per i Gemellaggi - Indirizzi" in cui è stato istituito il Comitato promotore con il compito di sviluppare le politiche di collaborazione tra questi enti e, in particolare, ai fini della costituzione del Comitato per i Gemellaggi;
- Ritenuto di dover consolidare tali rapporti e al tempo stesso di dare ad essi maggior razionalità, laddove necessario, al fine di favorire l'incontro di persone di lingua, cultura e costumi diversi e di creare, nel confronto e nel rispetto delle reciproche diversità, validi e duraturi legami di amicizia e di collaborazione.
- Vista l'allegata proposta dell'assessore delegato Canzio Visentin, per la costituzione del Comitato per i gemellaggi e, al suo interno, di un Tavolo operativo;
- Visto il parere favorevole formulato, ai sensi dell'art. 49 del D.L.vo 18.8.2000 n. 267, dal Segretario comunale / Direttore Generale, in ordine alla regolarità tecnica, inserito nella presente deliberazione;
- Viene messo in votazione il testo modificato nel modo indicato dal Segretario comunale;
- Con voti unanimi espressi in forma palese, presenti n. 10, votanti n. 10,

DELIBERA

1-Di costituire il Comitato per i gemellaggi e i patti di amicizia, su proposta dei soggetti promotori nominati con la delibera citata in premessa. Il Comitato è composto dai seguenti soggetti:
18 cittadini (vedi proposta allegata);
2 consiglieri nominati dal Consiglio comunale (di cui uno di maggioranza e uno di minoranza) su designazione dei capigruppo;
L'assessore delegato.
Il Comitato ha compiti di impulso e consultivi, nei limiti degli indirizzi fissati dal Consiglio.
Possono partecipare alle sedute del Comitato il Sindaco, il Vice sindaco e gli altri soggetti eventualmente convocati.
Il Comitato elegge al suo interno un Presidente e un Vice Presidente. Inoltre, nomina un tavolo operativo composto dall'Assessore, dai due consiglieri e da tre degli altri componenti, oltre che dal Presidente del Comitato, che presiede anche il tavolo e in tale ruolo può farsi sostituire dal Vice Presidente del Comitato.Il Comitato può sostituire fino a 1/3 dei suoi componenti (esclusi i consiglieri e l'assessore) dandone informazione al Consiglio entro 60 giorni.
Con separata unanime votazione palese, la presente deliberazione viene dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell'art 134, comma 4 del D.L.vo 18.8.2000 n. 267.
Allegato 1 ISTITUZIONE COMITATO PER I GEMELLAGGIE PATTI DI AMICIZIA PROPOSTA 18 CITTADINI COMPONENTI IL COMITATO1-Graziani Augusto2-Matulli Laura3-Bellosi Cristian4-Galli Mattia5-Monduzzi Alvaro6-Cassetta Marisa7-Riccipetitoni Antonia8-Bellosi Mauro9-Golinelli Ugo10-Cortesi Gianluigi11-Ciarlariello Lisa12-Patuelli Franco13-Patuelli Marco14-Bellotti Massimo15-Bianchi Savinio16-Baldi Patrizia17-Rinaldi Maria18-Bissi Simona

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse