Il 14 febbraio torna “M’illumino di meno" - Comune di Bagnara di Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Comune - Notizie - News - Il 14 febbraio torna “M’illumino di meno"  

Il 14 febbraio torna “M’illumino di meno"

M-illumino-di-meno

 

I Comuni dell’Unione della Bassa Romagna aderiscono anche quest’anno a “M’illumino di meno”  , che si celebrerà venerdì 14 febbraio  . Si tratta della più grande iniziativa dedicata al risparmio energetico in Italia, creata e lanciata nel 2005 dalla trasmissione di Radio 2 “Caterpillar”  .

 

Protagonisti saranno anzitutto i 623 ragazzi delle scuole elementari e medie di tutti gli istituti comprensivi dell’Unione: si terrà infatti la premiazione del concorso “Spegniamo lo spreco, accendiamo il risparmio  ”, progetto pilota elaborato dal CEAS (progetto pilota elaborato dal CEAS (Centro di educazione alla sostenibilità) dell’Unione e svoltosi nell’anno scolastico 2012-2013.

 

“L’idea è piaciuta così tanto che gli studenti hanno portato il compito a casa - ha dichiarato il sindaco Linda Errani  , con delega alle Politiche educative per l’Unione -. Questa iniziativa del CEAS concretizza in azioni l’impegno del territorio per la sostenibilità ambientale, e oggi siamo davvero orgogliosi dei nostri ragazzi, che possono educare anche i più grandi. Dalle piccole cose nascono i grandi progetti e dalle nuove generazioni speriamo possa scaturire una rinnovata consapevolezza per il benessere del domani”.

 

Prima classificata al concorso è risultata la Scuola media dell’istituto comprensivo “San Francesco d’Assisi” di Bagnara, seguita dalle medie Baracca di Lugo e, al terzo posto, la Scuola media dell’istituto comprensivo “Luigi Battaglia” di Fusignano. L'iniziativa ha riscosso un grandissimo gradimento tra gli insegnanti e i ragazzi, totalizzando ben 83 adesioni di classi  e l'individuazione di 158 “GuardiaLuce” e “GuardiaAcqua”.  Il progetto ha previsto la compilazione di chek list da parte dei plessi scolastici, valutate con l'attribuzione di ecopunti per decretare gli istituti più virtuosi dal punto di vista energetico e del risparmio di risorse. La premiazione si terrà all'Auditorium di Fusignano, a partire dalle 9.30, e saranno consegnati agli istituti kit didattici educativi sul tema dell'energia. Sarà un momento speciale, poiché tutti e nove i Comuni saranno collegati in diretta  tramite il web, così che tutti i ragazzi e le ragazze che hanno partecipato all’iniziativa potranno assistere alla cerimonia dalle rispettive sedi municipali o dalle sedi scolastiche.

 

L'evento, definito a “stella”,  ha l'obbiettivo è di far circolare le idee e non le persone, mediante un sistema a rete tra i nove Comuni; è infatti una primissima sperimentazione per promuovere eventi in rete sulla base di una regia prestabilita che prevede un forte momento di condivisione in contemporanea tra i Comuni e a seguire momenti di animazione “replicabili” in ogni sede.

 

M-illumino-di-meno

Sono infatti previste in ogni Comune le attività di Facce Energetiche  - da un progetto della Regione Emilia Romagna realizzato in occasione dell'Energy Day del 2011 - con foto dei ragazzi con grandi nuvole di fumetto per esprimere i propri impegni per risparmiare energia e risorse, l'Albero delle Idee  sul quale fioriscono idee e buoni propositi (i pensieri dei ragazzi si materializzano sull'albero....), e infine un Crucienergia  per rafforzare i concetti sui temi del concorso. La giornata sarà trasmessa sul web e seguita da Radio Sonora, oltre che da Caterpillar Radio 2.

 

“L’adesione corale dei nostri Comuni a ‘M’illumino di meno’ nasce dal Patto dei sindaci della Bassa Romagna, stipulato il 14 dicembre 2011 – ha sottolineato Antonio Pezzi  , vicepresidente dell’Unione dei Comuni con delega all’Ambiente -. Tutti e nove i Comuni hanno infatti deciso di prendersi l’impegno di mettere in campo una serie di attività a favore dell’energia sostenibile; è sempre il Patto dei sindaci che ha prodotto i Piani energetici comunali (PEC) e il Piano d’adozione per l’energia sostenibile (PAES), e soprattutto il Protocollo d’intesa con tutti gli attori del territorio”.

 

Ecco in riassunto le principali iniziative, con anche tutti i momenti di “silenzio energetico”:

  • Alfonsine  dalle 18 alle 19.30 saranno spente le luci di piazza Gramsci;
  • Bagnacavallo  'appuntamento è alle 17.30 con “Mi illumino di Meno... e di arte faccio il pieno  ”, suggestiva visita guidata alle sale espositive del Museo civico delle Cappuccine” a luci abbassate. Seguiranno la premiazione della seconda edizione del concorso per le scuole “Mi illumino di meno... e accendo la fantasia  ” organizzato per sensibilizzare, attraverso la fantasia e la sensibilità dei ragazzi, tutti i cittadini sulla necessità di adottare comportamenti virtuosi per la riduzione degli sprechi e il risparmio energetico. L'iniziativa si concluderà con un buffet offerto da Bagnagas, gruppo di acquisto solidale e con la distribuzione di omaggi per tutti. L'illuminazione di piazza della Libertà sarà spenta dalle 18 alle 20;
  • Bagnara di Romagna    sarà ritardata di 30 minuti l’accensione dell’illuminazione pubblica di piazza Marconi, delle vie del centro storico e altre vie e piazze che fanno capo alla cabina elettrica di via Pilastrino dal 14 al 21 febbraio;
  • Conselice  dalle 18 alle 19.30 sarà ridotta al 70% l’illuminazione pubblica in piazza Foresti e via Garibaldi;
  • Cotignola  dalle 18 alle 19.30 interruttori spenti su piazza Vittorio Emanuele II;
  • Fusignano  aprirà gli eventi il 13 febbraio alle 20.30 all'auditorium Arcangelo Corelli con il convegno organizzato in collaborazione con il CNA dal titolo “M'illumino di verde: testimonianze e proposte per un presente sostenibile  ”. Un'occasione per avvicinarsi ai temi della qualificazione energetica in edilizia, per conoscere iniziative ed interventi realizzati da aziende artigiane del territorio su edifici abitativi e produttivi; il 14 febbraio dalle 20 alle 22 ci sarà lo spegnimento totale dell'illuminazione di corso Emaldi, piazza Emaldi, piazza Corelli, via Battisti (fino a piazza Calcagnini), piazza Armandi e via Monti (fino al semaforo), mentre alle 20 ci sarà la partenza della camminata “a Lume di Candela  e a Lume di Fiaccola”  per piazza Corelli con poesia, musica, infusi caldi e dolci degustazioni in collaborazione con gli operatori economici e i ristoranti;
  • Lugo  sarà ritardata alle 19 l’accensione delle luci di largo Relencini e delle piazze Primo Maggio, Martiri, Baracca e Mazzini (Pavaglione compreso) e si terrà una suggestiva pedalata urbana con lucciole led con la collaborazione degli Amici della Bici e di Ipercoop: partenza alle 18 da via Brignani e aperitivo a lume di candela in Rocca;
  • Massa Lombarda  dalle 19.30 alle 20 saranno spente le luci di corso Vittorio veneto e piazza Matteotti;
  • Sant’Agata  dalle 18 alle 19.30 buio in piazza Umberto I.
 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse