Imposta Municipale propria I.M.U. anno 2012 - Comune di Bagnara di Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Comune - Notizie - News - Imposta Municipale propria I.M.U. anno 2012  

Imposta Municipale propria I.M.U. anno 2012

L’imposta municipale propria – IMU – grava sui fabbricati, le aree fabbricabili ed i terreni agricoli, analogamente alla previgente ICI.
L’imposta è a carico del proprietario o del titolare del diritto di usufrutto, uso o abitazione, del superficiario, dell’enfiteuta, del locatario finanziario, per l’anno solare in rapporto alla quota di possesso o di diritto ed ai mesi di possesso.

 

1) MISURA DELL’IMPOSTA

Le aliquote  d’imposta fissate dal Comune di Bagnara di Romagna  per l’anno 2012,  approvate con delibera di C. C. n. 16 del 10.05.2012, sono le seguenti:

5 ‰ per le unità immobiliari adibite ad abitazione principale dei Contribuenti e relative pertinenze (C/2, C/6 e C/7 nella misura massima di una unità pertinenziale per ciascuna categoria).
2 ‰ per i fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all’art. 9 – comma 3 bis – del D.L. n. 557/1993 convertito in Legge n. 133/1994.
8,6 ‰

 

  • per i terreni agricoli;
  • per le unità immobiliari concesse in locazione a titolo di abitazione principale e relative pertinenze, sulla base dei contratti stipulati secondo le disposizioni previste dall’art. 2 - commi 3 e 4 - della Legge n. 431/98 (contratti concordati). Tale aliquota si applicherà in relazione al periodo di locazione nell’anno 2012 ed a condizione che venga trasmessa all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (U.R.P.) del Comune di Bagnara di Romagna, entro il termine perentorio per il pagamento del saldo d’imposta 2012 , copia del contratto  concordato regolarmente registrato per le nuove locazioni  e per le locazioni per le quali non si è mai trasmesso il contratto concordato in vigenza di ICI e si intende usufruire dell’aliquota agevolata; la mancata presentazione della documentazione richiesta non consentirà l’applicazione dell’aliquota agevolata; le eventuali successive variazioni (modifica contratto, inquilino, cessazione, ecc.), anche rispetto a contratti trasmessi in vigenza di ICI e validi ai fini dell’applicazione dell’imposta municipale propria, dovranno essere improrogabilmente e perentoriamente comunicate per iscritto all’Ufficio Entrate Comunali entro lo stesso termine di pagamento del saldo d’imposta 2012, pena l’applicazione delle sanzioni di legge
9,1 ‰

 

  • per le unità immobiliari appartenenti alla categoria catastale A/10 ;
  • per le unità immobiliari appartenenti alla categoria catastale B ;
  • per le unità immobiliari appartenenti alla categoria catastale D  (esclusa la categoria D/5);
  • per le unità immobiliari appartenenti alla categoria catastale C utilizzate a fini produttivi non pertinenze di abitazioni
9,6 ‰  per le unità immobiliari adibite e/o classificate catastalmente ad abitazione concesse in locazione o comunque occupate stabilmente e pertinenze occupate
10,6 ‰

 

  • per le aree fabbricabili;
  • per i fabbricati di categoria D/5 ;
  • per le unità immobiliari adibite ad abitazione non locate e/o non occupate stabilmente ovvero tenute a disposizione e relative pertinenze;
  • per gli immobili non compresi nei precedenti punti

 

  1. DETERMINAZIONE DELL’IMPOSTA
    Per i fabbricati  la base imponibile dell’IMU è costituita dall’ammontare delle rendite risultanti in catasto, rivalutate del 5% , applicando i seguenti moltiplicatori:
MOLTIPLICATORE GRUPPO CATASTALE
160 A (escluso A/10 ) – C/2 – C/6 – C/7
140 B – C/3 – C/4 – C/5
80 D/5 – A/10
60 D (escluso D/5 )
55 C/1

 

 

  • Per i terreni agricoli  la base imponibile dell’IMU è costituita dall’ammontare del reddito dominicale risultante in catasto, vigente al 1° gennaio 2012, rivalutato del 25% , applicando i moltiplicatori previsti dall’art. 13 – comma 5 – del D.L. n. 201/2011 convertito nella Legge n. 214/2011 e successive modificazioni, distinti per  i terreni posseduti e condotti da coltivatori diretti e da imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola di cui all’art. 1 del D. Lgs. n. 99/2004 e successive modificazioni (coefficiente 110 con le riduzioni della base imponibile previste dall’art. 4 del D.L. n. 16/2012 convertito nella Legge n. 44/2012), e per i terreni posseduti da soggetti diversi da quelli sopra menzionati (coefficiente 135 ).
  1.  Per le aree fabbricabili  la base imponibile dell’IMU è costituita dal valore venale in comune commercio alla data del 1° gennaio 2012. Con delibera di C.C. n. 17 del 10.05.2012 il Comune di Bagnara di Romagna ha determinato i valori di riferimento delle aree fabbricabili per l’anno 2012 ai fini dell’attività di controllo e di accertamento.

 

DEFINIZIONE DI ABITAZIONE PRINCIPALE E RELATIVE PERTINENZE

  • Per abitazione principale  si intende l’immobile, iscritto o iscrivibile nel Catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore dimora abitualmente e risiede anagraficamente.
  • Per pertinenze dell’abitazione principale  si intendono esclusivamente  quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7 , nella misura massima di una unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate , come previsto dall’art. 13 – comma 2 – del D.L. n. 201/2011 convertito nella Legge n. 214/2011.
  • E’ equiparata  all’abitazione principale, con riferimento sia alla detrazione che all’aliquota, l’unità immobiliare, ed eventuali pertinenze, posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziano o disabile che sposta la propria residenza in istituto di ricovero o sanitario a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata.

 

4) DETRAZIONE DALL’IMPOSTA PER ABITAZIONE PRINCIPALE

La detrazione dall’imposta per l’unità immobiliare adibita ad abitazione principale del Contribuente e relative pertinenze è stabilita nella misura annua di € 200,00 , rapportata al periodo dell’anno durante il quale si protrae tale destinazione, maggiorata di € 50,00 per ciascun figlio di età non superiore a 26  anni dimorante e residente anagraficamente nella stessa abitazione, fino ad un massimo di € 400,00 (otto figli), al netto della detrazione di base.

 

5) PAGAMENTO

  • PRIMA RATA (scaduta il 18 giugno 2012) : versamento da effettuarsi nella misura del 50% tenendo conto delle aliquote di base fissate dall’art. 13 del D.L. n. 201/2011 convertito con modificazioni nella Legge n. 214/2011 (2‰ per i fabbricati rurali ad uso strumentale, 4‰ per le unità immobiliari adibite ad abitazione principale dei Contribuenti e relative pertinenze e 7,6‰ per tutti gli altri immobili non compresi nei precedenti punti).

 

  • SECONDA RATA in scadenza il 17 dicembre 2012: versamento da effettuarsi a conguaglio di quanto dovuto per l’intero anno 2012, utilizzando le aliquote approvate dal Consiglio Comunale (vedasi punto 1)

 

6) MODALITA’ DI VERSAMENTO

Il versamento è effettuato con modello F24, tenuto anche conto che è riservata allo Stato una quota di imposta quantificata nel 3,8‰ per tutti gli immobili assoggettati ad IMU, ad eccezione delle abitazioni principali e pertinenze nonché dei fabbricati rurali ad uso strumentale,  il cui gettito è di spettanza interamente comunale. A norma di legge la quota “statale” deve essere versata allo Stato proprio in sede di versamento dell’imposta municipale propria, sia per l’acconto che per il saldo.

 

7) CODICI DA INDICARE SUL MODELLO F24

  • Codici tributo:

 

3912 IMU - ABITAZIONE PRINCIPALE E RELATIVE PERTINENZE QUOTA COMUNE
3913 IMU - FABBRICATI RURALI AD USO STRUMENTALE QUOTA COMUNE
3914 IMU - TERRENI QUOTA COMUNE
3915 IMU - TERRENI QUOTA STATO
3916 IMU - AREE FABBRICABILI QUOTA COMUNE
3917 IMU - AREE FABBRICABILI QUOTA STATO
3918 IMU - ALTRI FABBRICATI QUOTA COMUNE
3919 IMU - ALTRI FABBRICATI QUOTA STATO

 

 

  •  CODICE ENTE DEL COMUNE DI BAGNARA DI ROMAGNA: A551 .

 

8) CALCOLO IMU ON LINE

E’ possibile effettuare il calcolo on line, con la stampa del relativo modello F24 compilato e l'eventuale dichiarazione IMU.

ATTENZIONE! Il programma propone in automatico le aliquote base del Decreto Monti anche per il versamento del saldo. Per calcolare correttamente l'imposta occorre sostituire le aliquote proposte con quelle definitive che il Comune di Bagnara di Romagna ha deliberato e che sono sopra indicate al punto 1, accedendo al seguente link:

VAI AL SITO PER IL CALCOLO DELL'IMU ON LINE

9) DICHIARAZIONE IMU

Per le variazioni degli immobili posseduti nel corso dell'anno 2012 è prevista la presentazione della dichiarazione IMU entro il termine del 4 febbraio 2013. A regime la dichiarazione dovrà essere presentata entro 90 giorni da ciascuna variazione cui consegua una diversa determinazione dell'imposta dovuta.
La dichiarazione può essere consegnata direttamente al Comune, spedita in busta chiusa con raccomandata senza ricevuta di ritorno o  essere inviata telematicamente con posta certificata all'indirizzo:
pg.unione.labassaromagna.it@legalmail.it  

 

L’Ufficio Entrate Comunali è a disposizione per tutti i chiarimenti necessari ai fini di una corretta applicazione della nuova imposta, anche tenuto conto che sono in corso di emanazione ulteriori provvedimenti legislativi e circolari esplicative da parte degli Organi di Governo. La sede centrale dell’Ufficio è posta a Lugo in Piazza Trisi n. 4, con apertura al pubblico tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00, il martedì pomeriggio dalle ore 15.00 alle ore 17.00 – tel. 0545 38575 - e-mail: servizioentrate@unione.labassaromagna.it .

 

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse