Decadenza concessione cimiteriale - Comune di Bagnara di Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Guida ai servizi - Cimitero e Serv... - Servizi cimiter... - Decadenza concessione cimiteriale  

Decadenza concessione cimiteriale

1. La decadenza della concessione può essere dichiarata nei seguenti casi:

  1. quando la sepoltura individuale non sia stata occupata da salma, ceneri o resti per i quali era stata richiesta, entro 60 giorni dal decesso, cremazione, esumazione o estumulazione, salvo comprovati casi di forza maggiore;
  2. quando venga accertato che la concessione sia oggetto di lucro o di speculazione;
  3. in caso di violazione del divieto di cessione tra privati del diritto d'uso della sepoltura, previsto dal presente regolamento;
  4. quando non si sia provveduto alla costruzione delle opere entro i termini fissati;
  5. quando la sepoltura privata risulti in stato di abbandono per incuria o per morte degli aventi diritto, o per il venire meno dei requisiti igienico-sanitari, o quando non siano osservati gli obblighi relativi alla manutenzione della sepoltura previsti dal presente regolamento;
  6. quando vi sia grave inadempienza ad ogni altro obbligo previsto nell'atto di concessione;
  7. decorsi venti anni dalla morte dell’ultimo concessionario. Pronunciata la decadenza della concessione, il Comune provvederà a proprie spese alla traslazione delle salme, dei resti mortali, delle ossa o delle ceneri in sepoltura comunale, secondo i criteri stabiliti dal proprio regolamento. Dopodiché provvederà alla demolizione delle opere o al loro restauro, a seconda dello stato delle cose, restando i materiali o le opere nella sua piena disponibilità;
  8. in caso di mancata comunicazione del decesso del concessionario da parte degli aventi diritto al subentro, entro tre anni dal decesso.

 

2. Il Responsabile del servizio competente, nel caso di cui al precedente comma lettera a), richiederà, contestualmente alla comunicazione di avvio del procedimento, al concessionario o agli aventi titolo al subentro la dimostrazione della sussistenza di eventuali cause di forza maggiore. Qualora non sussistano o non siano ritenute tali, si procederà come di seguito indicato.

 

3. Nei casi previsti dal precedente comma, lettere a), b) e c) , previa comunicazione di avvio del procedimento, il Responsabile del servizio dispone l’atto di decadenza, dandone comunicazione al concessionario o agli aventi diritto, tramite lettera raccomandata con avviso di ricevimento.

 

4. Nei casi previsti dal precedente comma, lettere d), e), f), e h) la pronuncia di decadenza della concessione è assunta previa ingiunzione ad adempiere agli obblighi disposti dalle stesse lettere, in quanto i destinatari siano reperibili. Nel caso di irreperibilità dei destinatari, si applicano le disposizioni di cui al successivo comma del presente articolo.

 

5. Nel caso in cui il Responsabile incaricato non individui, sulla base degli atti d’ufficio, gli aventi diritto o gli obbligati alla manutenzione, avvia la procedura di decadenza. In tal caso viene posto un avviso sul sepolcro, per almeno sessanta giorni consecutivi, con il quale si invitano gli interessati a fornire notizie. Trascorso tale termine, senza alcuna comunicazione, viene apposta un’intimazione all’Albo Pretorio del comune e all’Albo cimiteriale nella quale si avvisa che, trascorsi sessanta giorni dalla pubblicazione dell’atto stesso, sarà pronunciata la decadenza della concessione. Trascorso il termine della pubblicazione e non presentandosi alcun interessato, verrà emesso il provvedimento di decadenza da parte del Responsabile, il quale dispone, la traslazione delle salme, delle cassette ossario, delle urne cinerarie, rispettivamente in campo comune, ossario comune o cinerario comune.

 

6. Nei casi di cui al comma 1, lett. g) il procedimento di decadenza non potrà avere luogo se non siano decorsi venti anni dalla morte dell’ultimo concessionario avente diritto.

 

 

DOVE RIVOLGERSI:

Ufficio anagrafe
Responsabile: Dott. Paolo Cantagalli
Tel. 0545-905516 Fax. 0545-76636
e-mail: anagrafe@comune.bagnaradiromagna.ra.it

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse